Critical mass a Monza: non esiste il brutto tempo, solo l’attrezzatura sbagliata!

Domenica 17 novembre c’è stata a Monza la seconda Critical Mass in bicicletta del 2019.

Questa volta il raduno è stato organizzato da MonzainBici,  con il sostegno e la partecipazione del movimento FridaysforFuture, del nostro Circolo Legambiente, e di altri ancora.

Non eravamo moltissimi questa volta.

Tanti si sono detti: ma … piove! … è tutto grigio! … fa anche freddo! Ebbene sì, tutto vero: pioveva, faceva freddo, e allora? Allora basta attrezzarsi, basta una mantella colorata, rossa verde gialla, ma va bene anche quella grigia da trekking! Non siamo abituati ad andare in bicicletta quando piove tanto, ma mentre pedalavamo scampanellando sotto le gocce d’acqua, pensavamo.

Pensavamo a come siamo diventati pigri, a come non riusciamo a rinunciare alle comodità, a come ci siamo allontanati dalla natura. Perchè in fin dei conti, cosa succede se ci si bagna un po’? Perché in fin dei conti, la pioggia è solo acqua, la nostra preziosa acqua senza la quale non potremmo vivere.

Insomma, se ci fermiamo a pensare, perché mai abbiamo paura di pedalare d’inverno al freddo? Che poi il freddo forse lo si sente nei primi minuti, ma poi… che vitalità in tutto il corpo, che calore amico ti pervade ovunque… persino il raffreddore si spaventa e se ne va!

E poi, è provato scientificamente, arriva anche il buonumore!

Non vogliamo dire che l’automobile non sia utile, ma quante volte la si usa solo per abitudine, per pigrizia?

Allora, forza, facciamo tante piste ciclabili a Monza, vinciamo la pigrizia, insegniamo ai nostri figli a non aver paura delle gocce di pioggia: ne beneficeremo TUTTI con aria più pulita, meno raffreddori e più allegria.